OGzero - Orizzonti geopolitici

OGzero - Orizzonti geopolitici

4 Followers 4 Followers

Podcasts

  • 10 richieste per il cambiamento
    Cosa sta capitando a Bangkok e in tutta l'Indonesia? Allentate le misure anticovid il Free Youth Movement nato all'università Thammasat ha ripreso a mettere in discussione il potere assoluto di Rama X e il 14 ottobre 2020 ha indetto uno sciopero generale per imporre il suo Manifesto in 10 punti See more...
  • Erdoǧan e Biden ritessono la diplomazia
    La diplomazia di lungo corso che la figura di Biden rappresenta non potrà che venire a patti, cercando di far rientrare a pieno Erdoğan nella Nato, aprendo i molti dossier che riguardano l'attivismo neo-ottomano di Erdoğan e considerando quanto la Turchia sarà disponibile a offrire, ma soprattutto anticipando gli aspetti su c See more...
  • Erdoğan vende i suoi gioielli al Qatar
    Murat Cinar ci racconta come mai il Qatar fa da bancomat dell'economia turca. È solo l'appartenenza alla Fratellanza Musulmana, o i motivi vanno ricercati in ambiti diversi e meno spirituali? E poi uno dei motivi per cui l'Iran poteva avere interesse di partecipare al Processo di Astana, oltre a contare su due grand See more...
  • Giochi di influenze nel Sahel
    Nel Sahel attuale si incontrano eventi che caratterizzano il territorio in base ai rapporti di forza globali. See more...
  • Il Sudamerica e i suoi nodi sistemici
    Sono molti e comuni a tutte le realtà del Sudamerica i nodi che le successive fasi epocali non hanno risolto: estrattivismo e saccheggio del suolo; desplazamiento e traffici del Nord; guerre alla droga e al terrorismo; patriarcato e rivendicazioni di genere; oppressione ecclesiastica e lotte per l’aborto, per l’autodeterminazione See more...
  • Israele compra a saldo paesi arabi
    Il Sudan è la preda maggiore degli Abraham Accords, perché è stata tra le nazioni più avverse a Israele; la condizione economica e il superamento dell’era al-Bashir rendevano il paese del Sahel una succulenta preda delle lusinghe israeliane: infatti si è aggiunto agli Emirati e al Barhein, in un momento di particolare esposizione See more...
  • Kampala visualizza i suoi sogni
    Il 14 gennaio 2021 si svolgono elezioni in Uganda, dopo 35 anni Museveni rischia di perdere un sistema di potere consolidato che sottrae risorse al paese, non ha ormai alcun rapporto con i cittadini di una nazione che attrae immigrati perché nell'area consente una sopravvivenza dignitosa, ma i bisogni sono ancora molti e gli See more...
  • La Russia è solo una potenza regionale
    In tutti i paesi coinvolti dal duello tra trame russe e attivismo turco il samovar è un elemento del panorama; il racconto di Yurii Colombo mostra quanto è logoro il tè servito dagli accordi di Astana, che dopo la guerra del Nagorno-Karabach dimostrano l'ipocrisia su cui si reggono See more...
  • Le guerre ottomane del nuovo millennio
  • Nazionalismo caucasico: una nuova guerra
    Dopo un primo episodio a luglio di scontri al confine tra Armenia e Azerbaijan a Tavush, la scintilla è scoppiata a fine settembre con attacchi nell'enclave armena indipendente in territorio azero. L'intreccio di alleanze, la presenza di oleodotti, ma soprattutto la rivalità secolare delle due repubbliche separate da cul See more...
  • Oriente Press
    Oriente Press
    Categoría: Comentando la noticia
    10 Episodios
    Ci sembrava opportuno inaugurare questa collaborazione con Sabrina Moles, redattrice di “China Files” che ci aiuta ad analizzare settimanalmente eventi dell'Estremo Oriente, approfondendo il dibattito lanciato da un articolo di Marco Fumian pubblicato su sinosfere sul ruolo dei sinologi nella “nuova era inaugurata da Xi Jinpi See more...
  • Pacta sunt servanda per i "levantini"
    L'annus horribilis si è inaugurato con l'uccisione del capo dei guardiani della rivoluzione Soleimani con un drone e si conclude con i colpi di coda del trumpismo che intende avvelenare i pozzi con un altro generale eccellente di nuovo ucciso da un drone in Iraq al confine con la Siria e soprattutto con l'omicidio s See more...
  • Protesta contadina indiana e globale
    Lotte per la sopravvivenza di esistenze legate alla terra, ma anche di un sistema di spazi d'asta regolamentati (il mandi) che il neoliberismo hindu deve cancellare per rispondere alle lobbies della grande industria. Probabilmente Modi ha pensato di utilizzare la pandemia per eliminare definitivamente tutte le famiglie e le p See more...
  • Resa dei conti tra tribù etiopi
    Abbiamo affidato la ricostruzione dei fatti a un giovane etiope che fa da portavoce di un gruppo di emigrati dal Corno d'Africa a Toriino, per poi ragionarne con un esperto dell’area, Angelo Ferrari. Scegliendo deliberatamente questo approccio sapevamo che ne sarebbe scaturita una visione parziale e divisiva che è componente See more...
  • Scongelato un conflitto postcoloniale
    A Ghergarat a fine ottobre, poco prima che si rinnovasse la fallimentare missione dell’Onu Minurso (considerata a questo punto utile solo alle potenze occidentali per consolidare l’occupazione marocchina) , il vessato popolo saharawi, esasperato dal mancato referendum procrastinato da decenni sull’attribuzione del territorio invas See more...
  • Snodo del Mekong: normalizzazione
    L'intero Sudest asiatico sta subendo i contraccolpi della Guerra del Pacifico. Dazi, delocalizzazioni, evoluzioni di talune aree – come quella vietnamita –, tracolli di economie come quella laotiana, nuove chiusure di altre (Myanmar e Thailandia) in senso oscurantista... Tuto ciò sta accelerando una trasformazione inquietante See more...